Roberto Ferrucci è nato a Venezia (Marghera) nel 1960. Nel 1993 ha pubblicato il suo primo romanzo Terra rossa (Transeuropa). Nel 1999 da Marsilio è uscito il libro Giocando a pallone sullacqua. Nel 2003 l’editore veneziano Amos pubblica Andate e ritorni, scorribande a nordest. Nel 2007 esce da Marsilio il romanzo Cosa cambia, tradotto nel 2010 in Francia col titolo Ça change quoi, pubblicato dalle Éditions du Seuil, nella collana Fiction & Cie, con un’introduzione di Antonio Tabucchi. Il suo ultimo romanzo, Sentimenti sovversivi è stato pubblicato bilingue in Francia nel 2010 dalla casa editrice Meet e riprosto in Italia l’anno successivo da Isbn. La collana digitale Zoom di Feltrinelli ha pubblicato nel 2012 Sentimenti decisivi. È il traduttore italiano di Jean-Philippe Toussaint e Patrick Deville. Insegna Scrittura Creativa alla Facoltàdi Lettere dell’Universitàdi Padova. Tiene corsi di lettura e scrittura creativa in librerie e biblioteche. Collabora al Corriere della Sera e al suo supplemento domenicale La Lettura, e alle pagine culturali del Fatto Quotidiano. È opinionista del Corriere del Veneto.